lunedì 10 dicembre 2018

LE DONNE PIU' CATTIVE DI TUTTI I TEMPI


Le donne più cattive di tutti i tempi  


TITOLO: Le donne più cattive di tutti i tempi
AUTORE: Paolo Zealati
CASA EDITRICE: Liberamente
PREZZO: € 11,90
PAGINE:109

TRAMA

Leggendo le imprese  di queste simpatiche fanciulle  anche i più ferventi sostenitori dell'idea che gli uomini sono più cattivi delle donne dovranno arrendersi alla relegato dei atti . Nonostante , infatti , la storia abbia quasi sempre relegato le donne fuori dalle stanze del potere (impedendo , quindi , che fossero parole femminili a ordinare massacri e genocidi), esistono esempi nei quali il sesso  debole si è fatto valere in quanto a crudeltà , sadismo e pura ,malvagità.  Dopo aver letto le storie di Ilse Koch e Irma  Grese (le belve delle SS), Beverly Allitt( l'infermiera assassina di bambini ) Belle Gunness ( raro esempio  di Uomo Nero al femminile) , Enriqueta Martì ( la strega di Barcellona) , Delphine Lalaurie (la dama nera di New Orleans) , Maria d'Inghilterra , Valeria Messalina e Ranavalona 1( crudeli condottiere) , Elizabeth Bathory ( la contessa Dracula ) , Leandra Cianciulli ( la famosa  Saponificatrice di Correggio ) , Mary Ann  Cotton (la peggiore madre del mondo) , Myra Hindley ( serial Killer) , Mary Bell ( la bambina demoniaca), Dorotea Puente ( Nonna Morte) , Lucrezia  Borgia (l'avvelenatrice)  e Chante Jawan Mallard ( la cattiva dei giorni nostri) , il termine " gentil sesso" acquisterà, per sempre , un significato del tutto nuovo.


Recensione
             Dopo aver letto la storia dei Savoia ,  mi sono sommersa in questa lettura.
Il male lo possono fare chiunque sia uomini che donne, ma non so come noi donne siamo veramente più cattive dell'uomo, se si fa riferimento nei campi di concentramento erano le donne le più spietate.
Non si sa come e non si sa perché c'è tanto odio al mondo.Queste storie di queste donne sono veramente inquietanti sembra di essere dentro a un film dell orrore  o dentro le fiabe dei fratelli Grimm.

male2


Spesso il male di vivere ho incontrato
era il rivo strozzato che gorgoglia
era l’incartocciarsi della foglia
riarsa, era il cavallo stramazzato.
(Eugenio Montale)

Nessun commento:

Posta un commento