lunedì 26 febbraio 2018

TREDICI


Risultati immagini per tredici libro









Titolo: Tredici
Autore: Jay Asher
Casa Editrice: Mondadori
Prezzo: 17,00€
Pagine: 229
Genere: Thriller



TRAMA:
 Ciao a tutti. Spero per voi che siate pronti, perché sto per raccontarvi la storia della mia vita. O meglio, come mai è finita. E se state ascoltando queste cassette è perché voi siete una delle ragioni. Non vi dirò quale nastro vi chiamerà in causa. Ma non preoccupatevi, se avete ricevuto questo bel pacco regalo, prima o poi il vostro nome salterà fuori... Ve lo prometto." Quando Clay Jensen ascolta il primo dei nastri che qualcuno ha lasciato per lui davanti alla porta di casa non può credere alle sue orecchie. La voce che gli sta parlando appartiene ad Hannah, la ragazza di cui è innamorato dalla prima liceo, la stessa che si è suicidata soltanto un paio di settimane prima. Clay è sconvolto, da un lato non vorrebbe avere nulla a che fare con quei nastri. Hannah è morta, e i suoi segreti dovrebbero essere sepolti

RECENSIONE:

Letto in tre giorni .
Sono rimasta incollata nella lettura.
Ho ascoltato la storia di Hanna Baker.
Un adolescente che fa una vita normale, per colpa di un pettegolezzo viene distrutta.
Facile per noi ragazzi giudicare senza la minima consapevolezza  che si può distruggere psicologicamente una  persona.
La mente umana è molto fragile, insicura e cerchiamo dall'esterno la sicurezza sopratutto per i giovani.
Immaginiamo Hanna una ragazza che si trasferisce dalla sua città, lascia i suoi amici, ogni cosa, per andare a vivere in un buco di città, la scuola che fa schifo,  lei trova un amico, che si allontanerà da lei per colpa dello stupido pettegolezzo.
Hanna da quel giorno la sua vita viene distrutta, viene esclusa, considerata una troia.
Per i bulli è facile prendersela con i più deboli distruggerli afinchè non diventano cenere.
Si prende in giro per tante cose, ma il vero motivo non era Hanna  non siamo noi ragazzi che veniamo umiliati, il vero problema c'è l'ha chi prende in giro, perché non si sente migliore ma un fallito, ed io lo so bene.
Per colpa dei bulli ho perso una persona cara.




Nessun commento:

Posta un commento