sabato 7 gennaio 2017

IL BAMBINO DI AUSCHWITZ

 
 Autore: Suzy Zail
Editore: Newton Compton

Pagine: 288
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo copertina:9,90€     
                                                                                                                                                               
                                                                   TRAMA: Alexander ogni giorno è costretto ad assistere a violenze, atrocità, soprusi e ingiustizie, senza poter reagire. Per sopravvivere deve abbandonare l’altruismo, e indurire la mente e l’animo. La situazione cambia quando ad Alexander viene affidato il compito di domare il nuovo cavallo del comandante, da cui nasce un motivo di speranza: se riuscirà a superare la diffidenza dell’animale e a condurlo al passo, forse guadagnerà il rispetto dei suoi carcerieri. Se fallirà, invece, sarà la morte per entrambi.

 

 Recensione:

Il romanzo affronta la tematica del' olocausto da un punto di vista originale e sconvolgente.
La scrittrice racconta in un modo vivido la storia di un bambino sopravissuto all'inferno, non descrive solo il rapporto tra carnefice e vittime ma di come l'uomo si oppone alle crudeltà dei campi e descrive l'animo buono e gentile delle persone, mette in risalto valori estranei ai quei posti come speranza e amicizia.
Ammirevole il modo in cui  l'autrice descrive i paesaggi, il campo di concentramento ed i personaggi, con una sensibilità unica di descrive la morte, la sofferenza e la lotta per sopravvivere  ogni giorno ; mi ha stregata con il suo modo di scrivere a tal modo di finire il libro in soli due giorni.
Cari amici,leggetelo subito.


Nessun commento:

Posta un commento