mercoledì 28 dicembre 2016

Recensione: Due corpi e una sola Mente di Cosimo Mirigliano





Titolo:DUE CORPI E UNA SOLA MENTE
Autore: COSIMO MIRIGLIANO
Casa Editrice: CAVINATO
Prezzo:€13,90 su Amason
Pagine:250
Genere:TRIllER


Trama:

Giacomo, giovane architetto precario, ha abbandonato la casa dei suoi genitori nel sud Italia 10 anni prima per trasferirsi a Roma. Dietro quella partenza si nasconde un mistero. Giacomo infatti ha scelto di andarsene per sfuggire a un dolore profondo, che lo porta ad entrare in perenne conflitto con se stesso e con chi lo ama. In una città di caos e vitalità, incontri casuali e profonda solitudine, il nostro protagonista affronta un percorso difficile verso la sua rinascita, accostato da tre personaggi che gli fanno da contrappunto. Luca, l'amico dello sballo, rappresenta la sua anima più distruttiva. Arturo, da personaggio dai tratti ambigui che vive nell'ombra di Giacomo, diventerà a poco a poco una figura cruciale per lo snodo della storia. E infine l'unica donna del gruppo: Gaya. Solare e briosa, rappresenta la parte morale di Giacomo, che malgrado lo ami profondamente sarà costretta a lasciarlo per non farsi annientare. Il romanzo ha inizio proprio con la partenza di Gaya, e in un gioco di flashback racconta l'arduo tragitto di Giacomo per ricomporre il puzzle della sua esistenza, e creare un nuovo possibile avvenire.

Recensione:

Ho impiegato tanto tempo a terminare  di leggere questo romanzo all' inizio l' ho trovato carino ma poi si è sciupato l' ho trovato lento e farraginoso.
Non è il mio genere di libro però alla fine ho trovato  interessante.
Il romanzo si svolge a Roma e parla della vita di Giacomo e Gaia che sono due ragazzi di 20 anni innamorati  ma Giacomo fa una vita sregolata che a Gaia non piace e odia i suoi amici.
Una sera Gaia incontra Arturo un ragazzo simpatico dolce,saggio che farà parte della vita  dei due protagonisti del romanzo e Arturo cerchera di cambiare e di far crescere Giacomo e di far lasciare i suoi amici dello sballo che lo portano alla distruzione.
Alla fine ci sono molti colpi di scena.
Una storia surreale con un finale inaspettato.
Il modo come scrive lo scrittore  interesante, un po ripetitivo su alcuni punti è molto descrittivo.
Alla fine non è stato male velo consiglio.
Arrivederci al prossimo libro.

                                                                                                    

Nessun commento:

Posta un commento