lunedì 9 maggio 2016

La pianista di Auschwitz



Risultati immagini per la pianista di auschwitz

Titolo: La pianista di Auschwitz
Autrice: Suzy Zail
Casa Editrice: Newton Compton editore
Prezzo: € 3,99 Koobo
Pagine: 163


TRAMA:

Hanna ha quindici anni ed'è una pianista di talento. E'cresciuta in una famiglia ebrea media borghesia ungherese, ma quando la città in cui vive viene rastellata, dovrà conoscere insieme ai suoi carigli orrori del campo di concentramento. Sua madre impazzirà dopo essere separata dal marito, e Hanna rimarrà sola con la sorella Erika ad affrontare  un luogo agghiacciante e brutale come Auschwitz. Un giorno però , le viene offerta la possibilità di suonare il pianoforte per il comandante del lager , una scelta sofferta per la povera ragazza. Una volta entrata nella villa del nazista, conoscerà suo figlio, Karl, ragazzo affascinante che sembra rinnegare la vita dello spietato padre. Di primo acchit, Hanna non potrà fare al maeno di odiarlocon tutta se stessa . Eppure man ammano  che passano mesi, un altro sentimento per il giovane Karl si farà strada nel suo cuore.

RECENSIONE:

Una storia inventata, ma reale.
Gli orrori sono entrate nelle nostre anime, movendo le  nostre paure più ancestrali e profonde ma alle volte vengono in superficie.
Come si può penare che la nostra vita ci venga strappata dalle mani da altri esseri umani, privati di qualsiasi tipo di dignità.
Auschwitz  ti può impedire di essere un essere umano, ma non ci può impedire di amare edi sperare.
Nei campi di concentramento sono morte tante persone ma si sono salvate altre tante per testimoniare gli orrori dell'olocausto.
Non dimentichiamo.



 
Dal profondo della notte che mi avvolge,

Nera come un pozzo da un polo all'altro,

Ringrazio qualunque dio esista

Per la mia anima invincibile.



Nella feroce morsa delle circostanze

Non ho arretrato né gridato.

Sotto i colpi d’ascia della sorte

Il mio capo è sanguinante, ma non chino.



Oltre questo luogo d'ira e lacrime

Incombe il solo Orrore delle ombre,

E ancora la minaccia degli anni

Mi trova e mi troverà senza paura.



Non importa quanto stretto sia il passaggio,

Quanto piena di castighi la vita,

Io sono il padrone del mio destino:

Io sono il capitano della mia anima.

Mandela

Nessun commento:

Posta un commento