mercoledì 29 luglio 2015

il bambino con il pigiama arrighe

Il bambino con il pigiama a righe



TITOLO: il bambino con il pigiama a righe
AUTORE: John Boyne
CASA EDITRICE: Bur Extra Rezzoli
PAGINE: 209
PREZZO: €10,00



TRAMA:

Leggere questo libro significa fare un viaggio. Prendere per mano, o meglio farsi prendere per mano da Bruno, un bambino di nove anni, e cominciare a camminare. Presto o tardi si arriverà davanti a un recinto. Uno di quei recinti che esistono in tutto il mondo, uno di quelli che ci si augura di non dover mai varcare. Siamo nel 1942 e il padre di Bruno è il comandante di un campo di sterminio. Non sarà dunque difficile comprendere che cosa sia questo recinto di rete metallica, oltre il quale si vede una costruzione in mattoni rossi sormontata da un altissimo camino. Ma sarà amaro e doloroso, com'è doloroso e necessario accompagnare Bruno fino a quel recinto, fino alla sua amicizia con Shmuel, un bambino polacco che sta dall'altro lato della rete, nel recinto, prigioniero. John Boyne ci consegna una storia che dimostra meglio di qualsiasi spiegazione teorica come in una guerra tutti sono vittime, e tra loro quelli a cui viene sempre negata la parola sono proprio i bambini. Età di lettura: da 12 anni.
 
 

RECENSIONE:

Ottimo libro per  ragazzi.
Che discute la diversità fra due bambini che vivono per  disgrazia a Asuti, un luogo triste , piovoso, tetro. Uno di loro è Ebreo e l'altro e un Tedesco, e come si sa nella seconda guerra mondiale in Germania scese al potere Hitler E fece le leggi RAZZIALI e come ben si sa gli Ebrei furono deportati nei campi di concentramento e infatti il bambino ebreo che viveva ad Asuti con suo padre nel campo di sterminio. I due bambini si divertirono a parlare e a mangiare insieme separati da una rete e per  loro questa diversità che la Germania aveva imposto non la capivano e il bambino ebreo non capiva come un bambino tedesco cosi buono e bravo poteva a vere un padre cosi spregevole.
Leggendo il romanzo posso dire che mi sono commossa, di una semplicità inaudita, che si legge in due giorni a come è scorrevole. Mi sono innamorata di questo libro. La cover rispecchia il libro.
 Cari insegnati fatelo leggere ai vostri ragazzi è un consiglio che vi do sta a voi poi seguirlo grazie al prossimo libro.






Nessun commento:

Posta un commento