domenica 23 febbraio 2014

RAVEN BOYS


Titolo: Raven Boys
Autrice: Maggie Stiefvater
Casa Editrice: Rizzoli
Pagine: 466
Prezzo:16,00

TRAMA: Nata in una famiglia di chiaroveggenti, Blue Sargent, sedici anni, fin da piccola sa che con un bacio ucciderà il suo vero amore. Ora però a quanto pare il momento è prossimo: prova ne è la visione che Blue ha nella notte della vigilia di San Marco, quando gli spiriti dei futuri morti di Henrietta, una cittadina della Virginia, si mostrano alle veggenti Sargent: Blue vede lo spettro di Gansey e apprende che è proprio lui il suo vero amore, e quindi la persona che ucciderà. Fatalità vuole che Gansey di lì a poco si presenti alla porta delle Sargent per un consulto magico: da anni è sulle tracce di Glendower, mitico re gallese la cui salma è stata trafugata oltreoceano secoli prima e sepolta lungo la linea temporale che attraversa Henrietta. Blue decide di aiutare Gansey, e si ritrova coinvolta nella ricerca di questa sorta di Graal insieme agli altri Raven Boys, i problematici studenti della scuola che Gansey frequenta. Ma questo è solo l’inizio dell’avventura.

RECENSIONE: Questo romanzo è un thriller con molti colpi di scena, dove mette in risalto molta magia, misteri. Mentre lo leggevo mi sono interessata hai chiaroveggenti,.. Non è il classico romanzo in cui ci sono scene d'amore ma più amore fraterno.. Secondo me la frase che troveremo dietro la cover ucciderai il tuo vero amore con un bacio non centra nulla con il libro perché come ho già detto è un thriller mozzafiato.. La cover mi è piaciuta molto perché c'è disegnato il corvo e il significato di questo uccello è :"Il corvo è il tramite tra il regno dei vivi e quello dei morti". 
Non vedo l'ora di leggere il seguito
The Dream Thieves (The Raven Cycle, #2)

lunedì 10 febbraio 2014

Innanzitutto non ne faccio un manifesto

INNANZITUTTO NON NE FACCIA UN MANIFESTO ...grazie prof. t.v.t.b.

TITOLO:  INNANZITUTTO NON NE FACCIO UN MANIFESTO
AUTORE: Enzo Sacco
CASA EDITRICE: LINEE INFINITE
PAGINE: 106
PREZZO: 10,00

TRAMA
Storie di adolescenti, di ragazze e ragazzi normali, vissute per strada, a
casa, tra i banchi di scuola, nell'auletta che ospita lo Sportello di
Ascolto di una scuola della bassa Lombardia.
Enzo Sacco, insegnante presso l’Istituto Magistrale Statale Maffeo
Vegio di Lodi, racconta la sua esperienza di professore, educatore,
confidente: anni d’insegnamento e di servizio agli studenti, attento ai
loro bisogni, ai sogni, alle paure. 
Testimonianze rigorosamente anonime e verosimili, raccolte presso il
CIC, il Centro di Informazione e Consulenze, organizzato tra le mura
della scuola al fine di aiutare gli studenti a crescere, a capirsi, a svelarsi:
uno strumento umano prima che pedagogico, introspettivo prima che
psicologico. 
Accanto alle testimonianze raccolte dal professor Sacco, il libro ospita
gli interventi dei professori, dei collaboratori e dei genitori coinvolti nel
progetto.

RECENSIONE
La scuola non è solo un luogo dove si impara belle teorie, ma la scuola può essere un aiuto ad ascoltare i giovani.  Secondo me un insegnante non  deve insegnare solo la sua materia e dare ordini ma sapere ascoltare il silenzio di un suo alunno e il suo disagio come uno psicologo, un educatore.. Vi sto che sono un Educatore cerco sempre di ascoltare i miei bambini e sapere accogliere il loro silenzi... Pero sono di versi dagli adolescenti perché quando un bambino sta in silenzio e sta li immobile capisco che ha bisogno d'affetto perché li manca la mamma.. Leggendo questo libro e pensando alle superiori avevo due professori che mi ascoltavano quando avevo i miei problemi e mi aiutavano ..


sabato 8 febbraio 2014

LE NEBBIE DI AVALON

TITOLO Le nebbie di Avalon
AUTORE Marion  Zimmer  Bradley
CASA EDITRICE Tea
PREZZO 12,00
PAGINE 654
TRAMA
Vi fu un'epoca in cui le porte tra i mondi fluttuavano con le nebbie e si aprivano al volere del viaggiatore. Di là dal regno del reale si schiudevano allora luoghi segreti e incantati, siti arcani che sfuggivano alle leggi di Natura e si sottraevano al dominio del Tempo, territori favolosi dove le più strane e ammalianti creature parlavano lingue oggi sconosciute, avevano gesti, modi e riti oggi indecifrabili; dove nessuna cosa era identica a se stessa, ma poteva mutarsi ogni istante in un'altra. Con l'andar del tempo, però, "reale" e "immaginario" entrarono in netto contrasto. Allora come oggi, furono le donne a fare da mediatrici. Morgana, Igraine, Viviana conoscevano il modo per far schiudere le nebbie e penetrare nel magico regno di Avalon...


RECENSIONE
Le nebbie di Avalon è un fantasy, ambientato in Bretagna in torno l'anno mille, ci sono molti colpi di scena,magie, tradimenti, inganni, amori , una grande  amicizia con re Artù e Lancillotto. 
Il personaggio che mi ha colpito di più e fata Morgana una donna forte, che nasconde la sua fragilità, bella e magica come una dea..
Un personaggio che ho un po detestato è Ginevra che fa finta di essere stupida ma non lo è gelosa di Morgana con una mentalità chiusa, mi ha fatto anche piangere innamorata di un uomo che sarà un amore impossibile..
Un altro personaggio che mi ha colpito è Kevin un uomo che ha sofferto molto per la sua bruttezza ma e il suo animo che conta, un uomo saggio, pieno d'amore ma furbo..
Il modo come scrive l'autrice mi è piaciuto anche se usa un linguaggio un po complesso ed un libro che richiede molta concentrazione. 
I luoghi sono descritti in maniera cosi descrittiva che sembra di essere insieme  ai personaggi..
Leggendo la conclusione sembra possibile che ci sia un seguito.