domenica 15 dicembre 2013

Regole del gioco

Regole del Gioco

TITOLO:  REGOLE DEL GIOCO
AUTORE: MARIO DE MARTINO
CASA EDITRICE: LA CORTE EDITORE
PAGINE:225
PREZZO: 15,90



TRAMA:
Cosa faresti se ti risvegliassi in una casa da cui non puoi uscire, con altri quattro sconosciuti e con una voce che ti dice che, se entro 5 ore non ne rimarrà solo uno, morirete tutti quanti?


Cinque sconosciuti si svegliano in una casa da cui non possono uscire. Una voce al telefono dice loro che hanno 5 ore di tempo. 5 ore nelle quali dovranno giocare.
Le regole sono molto semplici: solo uno potrà sopravvivere, e se allo scadere del tempo non ne sarà rimasto uno solo, moriranno tutti quanti. Quello che non sanno ancora, però, è che hanno tutti una cosa in comune e che, tra di loro, c’è un mentitore, una persona che sa molto di più di quello che ammette.
Inizierà così un incubo che spingerà ciascuno di loro oltre i limiti della propria coscienza.
Ma chi c’è dietro a questo folle gioco? Chi è il Master che manovra tutto?
E, soprattutto, perché continua a porre la stessa domanda?
“Qual è la cosa più orribile che tu abbia mai fatto?”
RECENSIONE
L' autore è un ragazzo giovane che ha scritto un libro molto folle, semplice e  scorrevole.. Mentre lo leggevo capivo cosa stavano passando i protagonisti chiusi in un posto che devi sopravvivere e la tua sopravvivenza è basata su un gioco fatto di regole.. Mentre lo leggevo sembrava il libro over the game ( la ragazza di fuoco)
Un thriller che lascia senza fiato, che ti poni anche te la stessa domanda " Qual'è la cosa più orribile che tu abbia mai fatto?" è un libro psicologico , i luoghi i personaggi non sono realmente esistiti ma è esistito veramente questo gioco più gioco esperimento fatto dai nazisti nei campi di concentramento, vennero presi bambini, uomini e donne e venivano rinchiusi con degli sconosciuti e i tedeschi valutavano il tempo di sopravvivenza e solo una persona si salvava una cosa pazzesca che non finisce mai.. Cari lettori leggetelo perché  è un libro spettacolare 



Nessun commento:

Posta un commento