mercoledì 19 giugno 2013

le streghe di salem


Titolo; Le streghe di Salem
Regista: Rob Zombie
Genere: Horror
Ancora al cinema

TRAMA
 La rocker Heidi lavora come DJ per un'emittente radio locale e forma il Big H Radio insieme a Whitey e Munster Herman. Arriva in radio un misterioso disco in vinile ad Heidi, spedito dai "Lord". La ragazza pensa si tratti di una nuova rock band in cerca di visibilità, ma appena ascolta il disco con Whitey, questo inizia a suonare al contrario ed Heidi rivive il flashback di un trauma del passato. Quando più tardi Whitey riascolta il disco, da lui rinominati "Lords of Salem", con sorpresa la canzone si sente normalmente e diventa una grande hit tra gli ascoltatori della radio. Successivamente i Lord ringraziano la radio con biglietti gratuiti e dei poster per un evento a Salem. Heidi ed i suoi amici però si ritrovano in una situazione ben diversa dallo spettacolo che si aspettavano.

RECENSIONE
Per un giudizio puramente tecnico il film e’ una aberrazione del genere, ed io ho visto molti film horror, tra i quali l’esorcismo di Emily Rose, il Rito, e l’Esorcista, film diametralmente opposti che guardano a questo dal’altissimo gradino dei pesi massimi. Artisticamente e’ un guazzabuglio di luoghi comuni e personaggi partoriti dalla mente malata del regista, ispirati più che altro dalla serie Silent Hill devo dire. Il male qui non ha nessun nesso logico, è fine a se stesso, è un film VERAMENTE satanista, è turbante, forse piace a gente atea che non crede in nulla e si vuole fare quattro risate nelle scene splatter, oppure piace a persone malate con tutte le derivazioni. Non c’e’ scelta tra il bene ed il male, ma solo MALE, e la descrizione a suo modo “poetica” del demonio. Decisamente fuori luogo. Persino in un paese laico e civile. Il senso di giustizia sociale, equità, bontà, cura e benessere che dovrebbe teoricamente rappresentare uno Stato cozza con questo film. Non è uno splatter, è un vero inno alla Bestia.Personalmente non mi sono imbattuta in altri film di Rob Zombie, ma l'ho visto ugualmente e posso capire lo shock che abbia potuto avere il vescovo; ma da qui a fare censura no, andrebbe sicuramente preso con altro spirito!!Non mi è sicuro piaciuto, ma mi è rimasto impresso; non ne ho capito il senso, non mi ha fatto paura, non mi sono piaciuti gli effetti speciali (accozzaglia di scene blasfeme al’eccesso); non mi ha affascinato neanche la Bestia, né i Signori.Avrei lasciato uno spiraglio alla salvezza, dato più spazio al rapporto di amicizia tra i due dj, reso più fascinoso il lato oscuro, e i vaneggiamenti più reali e credibili.Poi una domanda che fine fa il cane????Ad ogni modo è un film che verrà messo nell'archivio ma non penso resti di punta se non per le polemiche o storia o legenda che c'è stata delle Streghe o perché magari abbia potuto far emergere i problemi che si evincono tra chiesa e mondo circostante......







Nessun commento:

Posta un commento