sabato 15 giugno 2013

Recensione "Una lontana follia" di Kate Morton

Titolo: Una lontana follia
Autrice: Kate Morton
Prezzo: 14,00
Pagine: 567
Casa editrice: Mondo libri



TRAMA
Edie Burchill ha un'anima appassionata e un bruciante amore per i libri. Sua madre Meredith, è invece una donna fredda, scostante e silenziosa, sempre assorta in pensieri che solo lei conosce. Un giorno arriva una lettera con il timbro di cinquant'anni prima: sulla busta, l'indirizzo di Milderhust Castle, la dimora di campagna dove Meredith, sfollata da Londra, trovò accoglienza quando aveva tredici anni. Di fronte a quella busta ingiallita dal tempo, Meredith è sconvolta. Edie comprende che sua madre nasconde un segreto e comincia un viaggio nel suo passato, un viaggio che inizia proprio dall'imponente castello ormai in rovina, con il suo giardino vasto e impenetrabile, dove Meredith ha vissuto i giorni che hanno segnato il suo destino. Il castello è ancora abitato dalle tre figlie del famoso scrittore Raymond Blythe, allora giovani e bellissime, con una vita piena di promesse davanti a sé. Ma di quelle promesse la vita non ne ha mantenuta nessuna, e loro oggi sono solo tre ombre, destinate a vagare senza pace tra i corridoi del castello. Un luogo che, scoprirà Edie, porta impresso il ricordo di un incendio rovinoso, e di una morte che non ha mai trovato un senso. Solo immergendosi nei misteri di Mildershust Castle, Edie potrà liberare sua madre da ciò che la opprime. Imparando, finalmente, a volerle bene.

RECENSIONE
Ottimo libro pieno di misteri legati al passato, e anche qui si fa riferimento a dei fatti accaduti nella storia nel 1940/ 1941, dove molte famiglie fecero partire i loro figli in campagna, che vennero ospitati, c'è chi è stato fortunato come ad es Meredith,ma altri bambini no. E questo libro è un giallo pieno di colpi di scena, ma è anche un libro di amori travagliati. Cari lettori leggetelo perchè rimarrete di stucco.

Nessun commento:

Posta un commento