sabato 15 giugno 2013

Recensione "Quando il primo amore uccide" di Barbara Samson

Titolo: "Quando il primo amore uccide"
Autrice: Barbara Samson
Casa editrice: Tea
Pagine: 203
Prezzo: 8.00


TRAMA
Barbara ha diciassette anni quando viene ricoverata in un centro di cura nel Midi della Francia perché affetta da anoressia mentale. È lì che incontra Antony, un giovane di ventotto anni, anch'egli in cura, ma per tossicodipendenza. Sguardi fugaci, ma intensi, un quaderno di poesie e tante parole in libertà... Per Barbara, sognatrice e ancora inesperta della vita, Antony è un fiume in piena di sensazioni e di emozioni. È la persona che aveva sempre sperato di incontrare. Per questo, anche se tra mille dubbi e timori, Barbara cede al fascino di Antony e accetta di farsi amare, senza alcuna precauzione. Ma non sa che è sieropositivo... Attraverso il racconto della sua esperienza Barbara rivolge un monito ad altri giovani.

RECENSIONE
Non ho molto da dire su questo libro solo che da quanto mi ha colpito l'ho letto tre volte. 
C'è amore, passione, disperazione, orrore, rabbia e amore. E la famiglia di Barbara molto presente che le lascia fare le sue scelte anche se sbagliate. 
Ottimo libro per chi sa amare.

Nessun commento:

Posta un commento