sabato 15 giugno 2013

Recensione "Le quaranta porte" di Elik Shafak

Titolo: Le Quaranta porte
Autrice: Elik Shafak
Casa editrice: Rizzoli
Pagine: 451
Prezzo:21.50


TRAMA
lla Rubinstein ha quarant'anni, una famiglia e una casa perfette, e da tempo ha dimenticato che gusto ha l'amore. Non può immaginare che qualcosa sta per sconvolgere la sua esistenza immobile come le acque di un lago: un libro. Si intitola "Dolce eresia", l'autore è uno sconosciuto, e l'agenzia letteraria con cui Ella collabora glielo ha inviato per un parere. È così che la storia della fenomenale amicizia tra il poeta Rumi, lo "Shakespeare dell'Islam", e il derviscio Shams, l'uomo che viveva di amore mistico, entra come un vento caldo nella vita di Ella, per spalancare porte che sembravano chiuse per sempre. Leggendo, Ella si lascia trasportare nella Turchia del XIII secolo, sulle ali di quella "religione dello spirito" che ispirò a Rumi i versi d'amore più belli di tutti i tempi, e impara le famose "quaranta regole dell'Amore", che Shams insegnò a Rumi dischiudendo per lui le inaspettate meraviglie del cuore. E quando Ella incontra Aziz Z. Zahara, autore del libro e ormai suo maestro di emozioni, l'amore per cui ora è finalmente pronta diventerà, infine, realtà...

RECENSIONE
Cari lettori ottimo libro che fa capire il senso d' amicizia e il senso di cosa vuol dire amare.
Una frase che mi ha colpito: Sai che Shamas sostiene che il mondo è un grande calderone nel quale bolle qualcosa di grosso? Ancora non sappiamo cosa. Tutto quello che facciamo, sentiamo, pensiamo è un ingrediente di quella miscela. Dobbiamo chiederci che cosa ci abbiamo messo dentro: stiamo aggiungendo risentimenti, animosità, rabbia e violenza?Oppure amore e armonia? E tu cara Ella? Quali sono gli ingredienti che con cui contribuisci allo stufato collettivo dell'umanità? Ogni volta che penso a te, l'ingrediente che ci mento è un grande sorriso. 
Questo è libro che amo, che fa tanto capire e che mi ha cambiata.

Nessun commento:

Posta un commento