giovedì 20 giugno 2013

non di menticarmi

PREZZO:8,50
PAGINE: 184AUTRICE: Helga Deen
TITOLO:NON DIMENTICARMI
CASA  EDITRICE: BUR saggi


TRAMA
Helga Deen, una giovane ebrea olandese di madre tedesca, nata a Stettino il 6 aprile 1925, fu uccisa con i genitori e il fratello nel campo di sterminio di Sobibór il 16 luglio 1943. Il ritrovamento del suo diario ha suscitato grande clamore internazionale perché, fino a quel momento, se ne conosceva soloun altro scritto in un campo di concentramento: quello redatto, sempre a Vught, da David Koker, pubblicato nel 1977.

RECENSIONE
Questo libro mi ha fatto capire come è importante l'esistenza della vita. Immaginiamo una ragazza tedesca ebrea strappata dalla propria terra essere considerata una schiava. Ha perso tutto la sua casa, le sue amicizie  il  suo primo amore. Nel campo di Vught lei trova speranza di sopravvivere grazie al suo diario e alle lettere che scriveva e riceveva da Klaus il suo primo e il suo ultimo amore. Lei muore nel campo di concentramento di Sobibor passata per un camino. Un innocenza rubata.
Delle frasi che mi hanno colpito sono state:
Dietro ad alberi scuri, giganteschi cumuli di nubi di un blu plumbeo e sopra un alga verde di mare, in cui una stella splendeva silenziosa e intensa.
Carissimo amore mio, continua a vivere sei un tesoro unico. Tu unica al mondo, torna ancora una volta qui al mio petto. Senti come batte il mio cuore.
MA LEI NON TORNA.......

Nessun commento:

Posta un commento