sabato 29 giugno 2013

LA bambina che amava Tom Gordon


Titolo: La bambina che amava  Tom Gordon
Autore: Stephen King
Casa editrice: Sperling Paterback
Prezzo: 5,90
Pagine:301

TRAMA
La piccola Trisha, nove anni, ha commesso un'imprudenza: stanca di litigi di fa miglia perfino in gita sui monti Appalachi, ha imboccato un sentiero diverso, finendo per smarrirsi nella foresta. Al' inizio l'aiutano l'istinto di sopravvivenza  e la provvidenziale saggezza del'infanzia, ma sopratutto l'ascolto, sul suo walkaman, delle partite dei Red Sox, la squadra di baseball dove gioca il mitico Tom Gordon, il suo ero. Poi, però, la sua fiducia comincia a calare: "qualcosa" la insegue e la spia nascosta tra gli alberi..

RECENSIONE

Vi immaginate una bambina  di nove anni  sperduta nel bosco da sola, con le belve feroci senza la sua mamma, senza la sua bambola preferita.. "Io no". Leggendo questo libro mi ha fatto suscitare una rabbia. "Parlo a voi adulti i bambini si fanno per volerli bene, non perché sono un ripiego;quando discutete vi do un consiglio di farlo mentre loro dormano, ho vi chiudete in una stanza a discutere di problemi  che per voi saranno grandi come una casa che non lo sono . Vi dico tutto questo perché i bambini  non devono mai pagare per i vostri sbagli.. "
Trisha  scappa perché non vuole più pagare per i sbagli che fanno i suoi genitori, non vuole più sentire i suoi amati genitori  discutere per cose che non esistono , decide di scappare e di rimanere nel bosco per far capire hai suoi amati genitori quali sono i veri problemi  ma non solo scappa per far ritornare la sua famiglia unita.. 
La protagonista è una bambina coraggiosa che riesce a far scappare un orso a gambe le vate, si nutre di pesce, di bacche, di fagioli, beve acqua dal ruscello, ma  il suo piccolo fisico e la sua mente la tradiscono, si ammala, vede cose che non esistono.  Ma non è sola ha canto a se c' è il suo angelo Tom Gordon..
Ma anche lui non basta perché come tutti i bambini Trisha vuole la sua Mamma e il Papà super eroe che la prende in braccio e la salva dal suo incubo..
Ma in questa storia c è un super eroe e non vi dirò chi è " dovete scoprirlo".
La cover e per fetta rappresenta la bambina.
I personaggi sono stati inventati dal'autore tranne Tom Gordon. Questo personaggio esiste davvero e de un giocatore di basebol e giocava nei red sosx nel 1988
Stephen  King dedicò questo libro a suo figlio Owen.
Stephen King è un genio un altro suo capolavoro ho letto

 

Tom Gordon


 


Nessun commento:

Posta un commento