lunedì 17 giugno 2013

ho sognato la cioccolata per anni



Titolo: Ho sognato la cioccolata per anni
Autrice: Trudi Birger
Casa Editrice: Piemme Besteller
Pagine: 180


TRAMA
16 anni sono troppo pochi per conoscere gli orrori di un campo di sterminio, per sopportare il freddo e alla fine, per ascoltare le atroci battute dei soldati, per vedere morire le persone accanto a te come bestie in un macello, per essere spinti sino sulla porta di un forno crematorio. Sembrerebbe impossibile trovare la forza di sopravvivere, di tirare avanti, di continuare a lavorare, a sperare d' amare. Ma Trudi Birger c'è l'ha fatta. Questa è una storia vera . La storia di una ragazzina che, dai tè danzanti di Francoforte, si trova rinchiusa nel ghetto di kovno, prima di finire nell'infamante campo di Stutthof. E' la storia di una figlia che rifiuta di salvarsi per non abbandonare la madre, perché sa che solo da quel legame intenso e  profondo porta attingere la forza per continuare  a sperare. Nella semplicità del suo racconto autobiografico, Trudi Birger ci guida tra le atrocità e la sofferenze dell'olocausto per svelarci la forza della speranza che non si arrende, dei sogni che rifiutano di morire, degli effetti che ti tengono invita.

Recensione

Cari lettori questo libro è commovente e dalla semplicità della lettrice si capisce cosa ha passato. Non ha mai avuto più un infanzia, gliel' hanno strappata quando ci furono le persecuzioni razziali. E per sopravvivere a tutto questo, sorrideva ai suoi nemici, ma d'allora non gli è più riuscito ridere con semplicità ma come una cosa forzata.  Quando si subisce cose che non si possono concepire, non si possono capire, ti distruggono psicologicamente, sei segnato a vita, hai paura, la notte fai incubi, hai le ansie, senti le voci, ti puoi suicidare. Molti prigionieri hanno avuto tutti questi sintomi. Cari lettori siamo vicini al giorno della memoria, vi consiglio di leggerlo, è semplice e molto bello.

Nessun commento:

Posta un commento