domenica 16 giugno 2013

Chanel non fa scarpette di cristallo

Chanel non fa scarpette di cristallo
Titolo: Schanel non fa scarpette di cristallo
Autore: Barbara Fiorio
Casa editrice: Ultra Lit
Pagine: 219
Prezzo: 14, 90
TRAMA
Cosa succederebbe se, anziché limitarsi a trasformare in storie la propria fantasia, gli autori delle fiabe più famose avessero stretto un patto con il diavolo condannando le proprie creature a uscire dalle pagine dei libri per affrontare i vizi e le virtù della quotidianità? Donne favolose si troverebbero a vivere in un mondo che non è decisamente un regno fatato né un posto per principesse, dove la realtà è fatta di lavori noiosi, problemi da risolvere e uomini davvero molto diversi dai principi azzurri. Una vita complicata, senza considerare che i termini del famoso patto stipulato alle loro spalle prevede una clausola fondamentale: la ragazza che nel corso della sua esistenza normale dovesse incontrare il vero amore perderebbe, insieme all'immortalità, anche il ricordo del tempo che fu, lasciando scivolare nell'oblio le antiche fiabe raccontate a tutte le bambine del mondo. Così, mentre alle porte del cuore di Beatrice, Maddalena e Penelope già bussano i rispettivi cavalieri, il divertente romanzo di Barbara Fiorio propone alle sue protagoniste l'eterno conflitto tra amore romantico e vita reale: chi vincerà?

RECENSIONE
Cari lettori di questo libro mi ha molto colpito il fatto che si può credere ai desideri e che la vita è piena di sorprese e che per noi ragazze sognatrici è il momento di sperare e credere all'amore quello vero che ha un bel lieto fine come le fiabe, che ci hanno fatto sognare da quando si era piccoli a ora. Questo libro è pieno di magia, mistero, amore. Infatti anche la copertina ci fa sognare di essere una creatura delle fate. Un personaggio che mi ha molto affascinato è Maddalena una donna forte, ma fragile, che ha combattuto per avere la sua indipendenza e la sua libertà, è innamorata ma non ammette i suoi sentimenti, non vuole perdere la sua libertà per stare con Paolo, e ha paura di costruire il suo futuro con lui.Ma alla fine si vedranno delle belle, e alla fine Maddalena farà una sua scelta. Il libro è molto divertente con tanti colpi di scena e ingarbugli tra i personaggi. I capitoli sono corti ma vale la pena di leggerlo divertirsi e sperare che alla fine si incontra il ragazzo o la ragazza dei sogni e che tutto può diventare realtà, basta sperare.E mi ha messo molta curiosità soprattutto di un libro che viene citato più volte ed è:" Cento Anni di Solitudine di Garcia Marquez che leggerò più avanti".
LE FRASI CHE MI HANNO  COLPITO SONO STATE:
QUESTO LIBRO E' UNA DEDICA, E' UNA STORIA CHE SI RIPETE SU TANTI LIVELLI; E' L'UNICO MODO CHE CONOSCO PER FARE ANDARE LE COSE COME VORREI; E' L'UNICO POSTO DOVE RIESCO A ESPRIMERE DESIDERI; E' UN OMAGGIO A PERSONE E PERSONAGGI IMPORTANTI PER ME; E' UN RICORDO DEL PASSATO, DEL PRESENTE, E DEL FUTURO; E' UN PER SEMPRE UN ADDIO, E' UN CERCHIO CHE SI CHIUDE; E' UN PATTO DEL DESTINO.
Scrivo fiabe perché c'è ne bisogno di sognare, inventare, giocare. Perché c'è bisogno di emozionarsi e di offrire filtri colorati per raccontare la vita.
LE FIABE RACCONTANO LA VITA PIU' DI QUANTO TU IMMAGINI. E I BAMBINI QUESTO, LO PERCEPISCONO
Amiche vere, non conoscenze.Amiche di quelle con cui ci si annusa, ci si sceglie d'impulso e ci si intuisce a volo. Non è il tempo che definisce la profondità di un'amicizia, è questione di sintonia e a volte succede di incontrare qualcuno con cui sia la sensazione di conoscere da sempre.
CREDO CHE QUEL LIBRO SIA UN REGALO DEL DESTINO PER NOI TRE.

Nessun commento:

Posta un commento